logo-uniamo-light
Al Festival Uno Sguardo Raro, il Premio Associazioni UNIAMO

Cerimonia di premiazione alla Casa del Cinema di Roma della settima edizione di questo festival, unico nel suo genere, dedicato alle malattie rare, alla diversità, alla fragilità e l’inclusione. Una edizione ricchissima di eventi e novità, condotta da Marco Di Buono, e che ha assegnato 20 premi davanti a un parterre che aveva, tra gli altri, anche Fabrizio Bracconeri, Benedetta De Luca e Gigi e Ross.

 

Roma, 21 novembre 2022 – La serata, condotta da Marco Di Buono, con la co-conduzione del direttore artistico Claudia Crisafio, ha assegnato oltre 20 premi davanti a un numerosissimo pubblico. La serata ha visto la partecipazione di ospiti speciali come Flavio Insinna premiato insieme a Marco Pontecorvo con il Premio Speciale UnoSguardoRaro RDIFF 2022 per il film RAI A muso duro – Campioni di vita, dedicato ad Antonio Maglio, medico e dirigente dell’INAIL che, già negli anni ’60 crede profondamente nel fatto che lo sport può essere un potente ed essenziale strumento riabilitativo. Presenti sia l’attore che il regista a ritirare i due trofei.

 

  • Il Premio per il Migliore Attore a Leo Gullotta, protagonista dell’imperdibile cortometraggio Vecchio che ritira il premio con parole di stima per il regista e per ricordare tutti i dimenticati della nostra società. Il cortometraggio vince anche il premio per la Migliore Fotografia che viene ritirato dal regista Dino Lopardo e dalla produttrice Amelia Di Corso.
  • Il premio per il Miglior Cortometraggio Italiano va a Leggero Leggerissimo di Antimo Campanile, opera ispirata a una storia vera che punta l’attenzione sull’importanza del mutuo soccorso e sul sostegno a chi ha una disabilità per permettergli una vita di qualità. Tra gli interpreti anche Renato Carpentieri e Corrado Taranto. Ritirano il premio il regista e il piccolo interprete del corto, Francesco Maria Losco.
  • Il Premio per il Miglior Cortometraggio Internazionale a First Steps, l’opera delicata e onirica del giovane regista francese Julien Marie affetto dalla distrofia muscolare di Duchenne che ha mandato un video saluto.
  • Vince per il Miglior Corto di Animazione Anime d’inchiostro di Diego de Angelis, un delicato lavoro che unisce animazione a riprese dal vivo per ricordare a tutti che, come dice il regista: “se la ragione ti porta da A a B, l’immaginazione ci fa andare ovunque”
  • Miglior Documentario: Ti racconto tuo padre di Fabrizio Bracconeri, un bellissimo monologo di un padre per il proprio figlio affetto da autismo.
  • Migliore Attrice a Giovanna Gianolli per E poi arriva Menny, bellissimo corto in cui Giovanna intrepreta una persona affetta dalla sindrome di Ménière, una patologia ancora poco conosciuta ma che sconvolge il quotidiano di chi ne è affetto. Questo corto ha vinto anche il Premio Play, assegnato dalla giuria popolare. Ritira il Premio il regista Andrea Traina.

 

  • Miglior Lungometraggio, categoria inserita per la prima volta quest’anno, è assegnato a Rukije La terapia della speranza di Claudia Borioni e Matteo Alemanno che ritirano il premio. Il lungometraggio, prodotto dall’Associazione Rukije Un Raggio di Sole, racconta l’impegno e la visione di un gruppo di ex pazienti di questo reparto che vogliono accompagnare il percorso dei pazienti con empatia e sostegno, vince anche la Menzione Speciale IFO, assegnato dai professionisti dell’IFO-Regina Elena–San Gallicano consegnato dal Dott. Roberto Biagini direttore del reparto di Ortopedia Oncologica dell’IFO. Insieme ai registi, sul palco una rappresentanza dell’Associazione.
  • La Miglior Regia va a Daniele Barbiero regista di Forward cortometraggio ispirato a una storia vera che racconta il percorso di una famiglia che deve fare i conti con una grave malattia metabolica, la PKU, attraverso un intenso dialogo tra padre e figlio.

 

  • La Menzione Speciale Giuria di Qualità va: “Pappo e Bucco” di Antonio Losito, corto con la intensa interpretazione di Massimo Dapporto e Augusto Zucchi.

 

 

Durante la serata di premiazione sono state proiettate opere speciali che fanno parte di due diverse campagne di sensibilizzazione: la primaLive your best life! dedicata alla fenilchetonuria (PKU) e prodotto da APR Applied Pharma Research, azienda biofarmaceutica Svizzera. L’opera è tratta dalla storia vera di Paolo Galfetti, CEO di APR, e di suo figlio Riccardo, nato con la PKU e saranno loro a presentare il corto e la campagna Live your best life! La seconda campagna riguarda una malattia ultra-rara, cronica e debilitante, l’Emoglobinuria Parossistica Notturna (EPN o PNH acronimo inglese) con uno spot di sensibilizzazione realizzato da Sobi Italia e Fabbrica Artistica presentato in anteprima a USR RDIFF

Un grazie speciale al Presidente Gianmarco Tognazzi, ai giurati che hanno consegnato i premi durante questa bella serata: Dafne Bianchi, Matteo Cruciani, Raffaella Cungi, Cecilia D’Angelo,  Diana Daneluz,  Benedetta De Luca,  Mimosa Nistri,  Stefano Pantano, Domenica Taruscio. Senza dimenticare Antonio Cappella, Vanessa Cerrone, Maria D’Amico, Federica De Benedittis, Edoardo Erba, Sauro Filippeschi, Margherita Gregori, Paola Lustro, Elisabetta Marchesini, Pietro Marinelli, Maria Amelia Monti, Simona Panzolini, Giulia Pigliucci, Lorella Salce, Massimo Terranova, Fabrizio Zappi che hanno selezionato i premiati da una rosa di 50 finalisti.

Ricca la categoria Premi Speciali con due novità: il Premio in collaborazione con Telethon e quello in collaborazione con le Associazioni di UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare.

  • Premio Speciale USR-TELETHON al cortometraggio Davis out of the unknown di Claire Gostin e Alex Casimir che racconta dell’impegno di una intera famiglia nella ricerca per la rarissima malattia che ha colpito il figlio Davis. Presente tutta la famiglia Point, protagonista del corto, ritira il premio la mamma Ashley Point con il piccolo Davis.
  • Il Premio Speciale USR-ASSOCIAZIONI UNIAMO, alla sua prima edizione, è stato assegnato a Il sogno di un seme adulto” di Andrea Pertegato, prodotto dall’Associazione Sanfilippo Fighters. Un delicato lavoro per far comprendere questa rarissima patologia. Ritirano il premio il regista e la Presidente dell’Associazione Katia Moletta.
  • Il Premio Speciale USR-HEYOKA va a “Il Clown” di Giuseppe di Gangi e Claudio Cenio, un corto sull’importanza di donare per poter ricevere gioia.
  • Il Premio Speciale PANATRONICS CINEMA GIOVANI va a Lorenzo Santoni per “Fame d’aria”. Ritira il premio Lorenzo, regista navigato, che in questo corto punta i riflettori sulla figura del Caregiver.

 

  • Premio Speciale USR-FERPI dedicato quest’anno ai comunicatori del Terzo Settore va ad “Amici per la pelle” di Angela Bevilacqua con Gigi Ross. Un intenso e coinvolgente corto di informazione sulla cura per il melanoma che ha visto l’impegno della Fondazione Melanoma di Napoli diretta dal Prof. Paolo Ascierto. A ritirare il Premio Luigi Esposito Rosario Morra, in arte Gigi e Ross

 

  • Premio Speciale USR PA SOCIAL per la comunicazione in Sanità a Molecular Tumor Board, un breve spot di animazione che racconta cos’è e che importanza ha questo gruppo multidisciplinare dedicato a trovare la migliore terapia per i pazienti oncologici.  Ritira il premio la squadra di esperti e comunicatori che ha partecipato alla realizzazione del video Patrizio Giacomini, Simona Barbato, Luigina Di Giampietro Andrea Longo

 

Molti i premi della sezione LAB di UnoSguardoRaro RDIFF dedicata alla scrittura:

Vince il Premio Speciale SCUOLA HOLDEN, Erica Bassani, in arte Erica Uma Tudong autrice di “Qwerty, Burroni e FragoleErica vince anche il premio UNO SGUARDO RARO LAB-RACCONTI, mentre il premio UNO SGUARDO RARO LAB-SOGGETTI va a Elena Pineschi, Alessandro Bonaciti, Giuseppe Maggio

 

UnoSgaurdoRaro RDIFF si concluderà con evento speciale il 22 novembre nella Sala MediCinema dell’Ospedale Niguarda di Milano.

Un ringraziamento speciale ai nostri partner: con Casa del Cinema di Roma, IISS Cine TV RosselliniFabbrica ArtisticaFERPIHeyokaIFO Regina Elena e San GallicanoMedia Duemila Osservatorio TuttiMediaMediCinema ItaliaOsservatorio Malattie RarePA SocialRadio Aidel 22Scuola HoldenTelethonUNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare; con il Concorso “Il Volo di Pegaso” del Centro Nazionale Malattie Rare dell’ISS per il sostegno e le opportunità.

UnoSgaurdoRaro RDIFF ha ricevuto il contributo non condizionato di APR Applied Pharma Research, Sobi Italia, Sanofi e Takeda

La VII edizione di UnoSguardoRaro RDIFF ha ricevuto la Medaglia della Presidenza della Repubblica e i Patrocini del Senato della RepubblicaMinistero della CulturaCentro Nazionale Malattie Rare – Istituto Superiore di Sanità, Regione Lazio, Comune di Roma Assessorato alla CulturaComune di Milano, Biblioteche di RomaEURORDIS Rare Disease EuropeRAI Documentari.