Il bando di concorso per partecipare al Uno Sguardo raro è stato prorogato fino al 18 novembre.

Ad ora sono arrivai oltre 700 opere da oltre 140 paesi, ma c’è ancora spazio soprattutto per i la categoria “cortissimi smartphone” pensata proprio per i pazienti, i caregiver, i ricercatori, i medici e gli infermieri dove è possibile esprimere in pochi secondi le proprie emozioni e il proprio vissuto. Tutte le informazioni su www.unosguardoraro.org

Condividi