logo-uniamo-light
Uno Sguardo Raro: online il bando del Festival di Cinema che assegna il Premio UNIAMO

È online il bando di Uno Sguardo Raro, il primo Festival Internazionale di Cinema che seleziona e promuove le migliori opere video sul tema delle malattie rare, della disabilità e dell’inclusione sociale. L’ottava edizione della rassegna, che con i 3000 cortometraggi raccolti fino ad ora ha compiuto una piccola rivoluzione contribuendo a rompere il muro di isolamento che accompagna chi vive una condizione di fragilità, si svolgerà dal 3 all’11 novembre tra Roma, Berlino e Parigi.

Il 1 settembre 2023 è la scadenza entro la quale sarà possibile caricare le opere sulla piattaforma FilmFreeway.  È possibile partecipare inviando un’opera che rientra tra una delle seguenti tre sezioni del Festival: Play, Lab e Patient Advocacy. Play è la sezione dedicata alle migliori opere cinematografiche; Lab è la sezione dedicata alla Scrittura creativa e per il Cinema; Patient Advocacy è la nuova sezione aperta a tutte quelle realtà istituzionali, sanitarie, del terzo settore e della comunicazione che investono le loro energie per la sensibilizzazione su temi sociali di interesse pubblico.

Uno degli obiettivi principali di Uno Sguardo Raro è quello di far comprendere che le differenze sono solo negli occhi di chi guarda: i bisogni, i desideri, i sogni appartengono a tutti, al di là delle diverse possibilità o disabilità. La magia del Cinema è quella di mettere in luce il valore della persona sopra a quello della malattia che, spesso purtroppo, è l’unico aspetto che risalta negli occhi di chi guarda. Il Festival è nato per far sentire meno isolato chi vive le difficoltà di una malattia rara o disabilitante raccontando le loro storie attraverso il caleidoscopio delle emozioni, ma vuole anche donare un nuovo sguardo, uno sguardo raro per l’appunto, a chi dall’esterno percepisce solo l’aspetto della malattia o della limitazione.

Anche per l’ottava edizione siamo partner del progetto e con la nostra giuria composta da rappresentanti delle Associazioni assegneremo il Premio Speciale UNIAMO.

Quest’anno a giudicare le migliori opere a tema malattie rare avremo Irene Scagnol di Tourette Italia ETS, Evige Invernici di UILDM Bergamo, Annarita Manzi di Satb2 Italia e Gennaro Solipano dell’Associazione Italiana Neuropatia delle Piccole Fibre.